Seguici su

Cronaca

Il sindaco taglia il nastro di Dusci e un’ora dopo la Polizia locale lo fa chiudere

Paradossale vicenda in piazzetta Lionello. La presa di distanza del capogruppo di Progetto Fvg Zanolla

Pubblicato

il

UDINE – E’ durata poco la gioia di Gaetano Gangi per aver inaugurato il nuovo locale Dusci (il terzo in città) in piazzetta Lionello, davanti al municipio. Poco dopo le 18 si sono presentati gli agenti della Polizia locale che verificando l’assenza della segnaletica anti Covid per indicare il numero massimo di clienti da ospitare negli spazi interni, hanno multato il bar pasticceria (400 euro, 280 se pagati entro 5 giorni), chiudendolo per 3 giorni. Un eccesso di zelo, se si pensa che solo un’ora prima, per il taglio del nastro, nel locale era intervenuto il sindaco Pietro Fontanini.

Una situazione che ha fatto andare su tutte le furie il capogruppo di Progetto Fvg-Identità Civica, Michele Zanolla, che ha affidato a Facebook la sua reazione: “Allora…c’è un personaggio a Udine che pensa di fare lo sceriffo e ha comportamenti esagerati e persecutori nei confronti dei commercianti, più volte ho segnalato a chi di dovere questi atteggiamenti. Prendo completamente le distanze da questo soggetto e ribadisco che Progetto Fvg Identità Civica è una civica che sta dalla parte delle partite Iva, soprattutto in un momento difficile come questo”.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?