Seguici su

Basket

Vittoria al fotofinish per l’Old Wild West su Chiusi

Pubblicato

il

Esultanza finale dell'OWW

UDINE – L’OWW vince anche gara-2 delle semifinali promozione battendo, in una partita che rimarrà a lungo impressa nella memoria degli spettatori presenti al Carnera, l’Umana Chiusi per 72 a 70.

I friulani, in un finale al cardiopalmo, conquistano i due punti in palio sfruttando, in primis, il vantaggio del fattore casalingo: un Carnera ribollente, con un Settore D trascinante, con cori sempre pro e mai contro, ha dato una mano importantissima ai bianconeri, soprattutto nei momenti più difficili del match. A riconoscerlo è stato, nel dopo-partita, anche colui che è stato premiato come il miglior coach della serie A2 di quest’anno, al secolo Matteo Boniciolli.

E di momenti difficili la partita dell’APU ne ha avuti diversi, visto che gli ospiti sono stati in meritato vantaggio per 30 su 40 minuti. Chiusi, con la consueta difesa aggressiva a tutto campo e con un occhio di riguardo sotto canestro a Walters, ha reso difficile ogni tiro dei padroni di casa, mentre in attacco uno spiritato Musso (20 punti, dei quali 16 nei primi 20′) è stato a lungo immarcabile e, insieme al lungo Wilson, ha creato il vantaggio esterno.

L’OWW, che aveva Lacey in evidenti precarie condizioni fisiche (solo 5 punti in 15′ sul parquet per l’americano), riusciva a rimanere a contatto degli ospiti grazie alla solita verve di Cappelletti (18 punti e 4 assist), premiato come migliore giocatore italiano della Lega prima dell’incontro e a qualche rara, ma pregevole, iniziativa di Italiano ed Antonutti. Troppo poco, però, per passare davanti ad una Chiusi che cominciava a trovare punti importanti anche dai meno temuti Fratto e Raffaelli.

Il cambio di marcia lo si è avuto nell’ultima frazione di gioco per merito di Giuri che, meglio tardi che mai, si è ricordato di essere un apprezzato professionista della palla a spicchi e ha realizzato 9 punti, a fronte dei 0 dei primi 30′. Accanto a lui si è battuto Walters, ancora una volta determinante, che ha raddrizzato i numeri di una lotta a rimbalzo che i bianconeri hanno comunque perso (36 le carambole afferrate dagli ospiti, 35 quelle dei padroni di casa) e realizzato i due liberi decisivi sul 70 pari a 3” dalla fine.

Venerdì l’OWW va a Chiusi per gara-3 e, anche se non ci sarà il clima infuocato di un campo del Sud come quello di San Severo, sarà tutt’altro che una passeggiata.

APU OLD WILD WEST UDINE – UMANA CHIUSI 72-70 (15-21, 38-43, 55-62)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 18 punti, Walters 11, Mussini 5, Pieri ne, Antonutti 8, Giuri 9, Nobile 2, Pellegrino 5, Italiano 7, Azzano ne, Lacey 5, Ebeling 2. All. Matteo Boniciolli.

UMANA CHIUSI: Criconia 4, Fratto 8, Musso 20, Biancotto, Medford 6, Braccagni ne, Pollone 6, Wilson 13, Raffaelli 4, Possamai 4, Ancellotti 5. All. Giovanni Battista Bassi.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?