Seguici su

Basket

Nella lotta con Verona, la spunta l’OWW Udine in gara-1

Pubblicato

il

Cappelletti al tiro contro Verona

UDINE – Nel catino del Carnera, strapieno di gente e passione e con oltre 30 gradi di temperatura percepita, l’Old Wild West fa sua gara-1 della finale con la Tezenis Verona vincendo per 67 a 64.

Se qualcuno si aspettava una partita tirata, fisica ed in bilico fino all’ultimo è stato accontentato: Udine e Verona se le sono “date” per 40′ senza lesinare energie. Le due squadre hanno dimostrato, ancora una volta, di esprimere valori molto simili:  possono opporre agli avversari una rotazione di “10 elementi 10” ed una difesa fisica di altissimo livello.

L’ha spuntata Udine perché, dopo un primo quarto in cui poco ha funzionato in casa bianconera (difesa permeabile che subisce 10 punti dall’ala veronese Johnson, imprecisione in attacco), ha aumentato l’intensità difensiva per tutto il resto della gara e perché nei momenti topici dell’incontro ha trovato alcuni canestri importanti. Dall’altra parte, Verona deve recriminare molto con se stessa per gli errori al tiro dalla lunetta (13/24) e per le tre palle di fila perse in attacco ad inizio terzo quarto che hanno favorito l’allungo dei padroni di casa.

Tre flash per illuminare e ricordare la partita. La grande rimonta bianconera del secondo quarto, con una difesa che concede solo 8 punti a Verona, macchiata dal tecnico per proteste a Walters che fa infuriare il presidente Pedone che scatta dal seggiolino per ammonire verbalmente l’arbitro. I 6 punti che mandano Udine sul +8 (50-42) nel terzo quarto realizzati con una tripla di Walters (non proprio la sua specialità!) e con un canestro in contropiede + libero aggiuntivo realizzati da Mussini. I 4 liberi tirati e sbagliati nel finale dagli scaligeri Johnson e Pini con il punteggio in equilibrio che hanno propiziato il canestro dalla media di Lacey ed i tre liberi (su quattro) di Antonutti che hanno decretato la vittoria per l’OWW.

Martedì sera, sempre alle ore 20 e sempre al Carnera, si gioca gara-2. Sarà un’altra battaglia e coach Boniciolli ha già ammonito che i suoi riusciranno a vincere solamente se riusciranno a ridurre gli errori gratuiti commessi nella prima gara. Prepariamoci ad un’altra battaglia.

APU OLD WILD WEST UDINE – TEZENIS VERONA 67-64 (17-26, 33-34, 52-48)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 9 punti, Walters11, Mussini 6, Pieri ne, Antonutti 11, Esposito 6, Giuri 4, Nobile 3, Pellegrino 4, Italiano, Azzano ne, Lacey 13. All. Matteo Boniciolli.

TEZENIS VERONA: Adobah ne, Caroti 2 punti, Casarin 11, Johnson 14, Candussi, Nonkovic ne, Rosselli 9, Pini 3, Anderson 11, Udom 4, Grant 2, Spanghero 7. All. Alessandro Ramagli.