Seguici su

Basket

L’OWW batte Roma e si qualifica alle Final-4 di Supercoppa

Pubblicato

il

Palla a due tra OWW e Stella Azzurra

UDINE – L’Old Wild West batte per 80 a 65 la Stella Azzurra Roma ed accede alle Final-4 di SuperCoppa che si disputeranno il 23 e 24 settembre a Forlì. Ancora assente dai dieci a referto l’appena arrivato Briscoe, tra i bianconeri si sono messi in mostra i due “folletti” Mussini (11 punti, 4 rimbalzi e 3 palle recuperati in solo 14′ sul parquet) e Sherrill (17 punti e 6 assist), per una Udine a trazione anteriore. La formazione di coach Boniciolli è stata brava anche difensivamente, concedendo solo 65 punti agli ospiti.

Dopo un altro inizio un po’ balbettante dei padroni di casa, che hanno subito il vantaggio ospite frutto delle incursioni della guardia Wilson e dei canestri da sotto (anche questa non una novità) dei lunghi avversari Nikolic e Nazione (7-16), la formazione udinese, complice l’ingresso del playmaker (e miglior rimbalzista bianconero) Palumbo, ha cominciato a girare meglio mettendo la freccia in avanti con Pellegrino (24-23) dopo 3′ della seconda frazione di gioco e rimanendo in vantaggio da lì sino alla fine del match. Nonostante la Stella Azzurra non abbia mai mollato la presa, inseguendo i bianconeri anche per merito del veterano Giacchetti, Udine non ha avuto grandi problemi ad incrementare il vantaggio che è arrivato fino al +15 finale.

Ricordando le precedenti tre gare vinte di Supercoppa e rammentando che siamo ancora in pre-stagione, il match con Roma ha confermato che l’Old Wild West è sulla strada giusta per confermarsi formazione di vertice della serie A2. La squadra friulana si è dimostrata nettamente superiore agli avversari finora incontrati, mettendo in mostra alcuni bianconeri già in stato di forma (Mussini, Sherrill e Mian su tutti) e cominciando ad assimilare le nuove disposizioni tattiche di coach Boniciolli che vedono la presenza in campo di un quintetto formato, il più delle volte, da due guardie, due ali ed un solo lungo.

Dall’altra parte, c’è ancora da migliorare molto sotto l’aspetto della circolazione della palla, del gioco dentro l’area e nella lotta a rimbalzo, dove si nota spesso la mancanza di dinamicità dei lunghi friulani.

E naturalmente c’è da inserire la guardia americana Briscoe, arrivata indietro di condizione a Udine, che lo staff bianconero dovrà valutare se fare esordire nelle Final-4 di Forlì. In Romagna il primo impegno per i friulani è in programma contro San Severo questo venerdì alle ore 18.45.

APU OLD WILD WEST UDINE – STELLA AZZURRA ROMA 80-65 (15-21, 39-34, 61-50)

APU OLD WILD WEST UDINE: Mussini 11 punti, Palumbo 3, Mian 14, Antonutti 11, Gaspardo 8, Cusin, Fantoma, Esposito, Nobile 7, Pellegrino 9, Sherrill 17. All. Matteo Boniciolli.

STELLA AZZURRA ROMA: Wilson 15 punti, Chiumenti 7, Giachetti 11, Rullo, Pugliatti ne, Nikolic 3, Fresno, Innocenti 10, Nazione 11, Ferrara 6, Salvioni ne, Biar. All. Luca Bechi.