Seguici su

Cronaca & Attualità

Presentata la nuova stagione dello sci: si parte il 2 dicembre a Sella Nevea

Fedriga: “Sciare in Fvg è bello e conveniente, perché i nostri poli della neve sono diventati sempre più attrattivi, con servizi di qualità e con i prezzi per il turista più convenienti di tutte le altre località dell’arco alpino”

Avatar

Pubblicato

il

FVG – “Sciare in Fvg è bello e conveniente, perché i nostri poli della neve sono diventati sempre più attrattivi, con servizi di qualità e con i prezzi per il turista più convenienti di tutte le altre località dell’arco alpino”. Lo ha detto a Trieste il governatore Massimiliano Fedriga che, assieme all’assessore al Turismo Sergio Emidio Bini, ha illustrato tutte le novità della stagione sciistica invernale 2023-2024 in Friuli Venezia Giulia. Presente anche il vicepresidente del Consiglio regionale Stefano Mazzolini.
Come ha spiegato il massimo esponente della Giunta – dopo aver ringraziato i vertici di PromoturismoFVG e l’assessore Bini per i risultati conseguiti in termini di presenze nell’ultima stagione – “unitamente a un miglioramento dei servizi e delle strutture la Regione ha puntato su una campagna molto aggressiva sui prezzi in un momento in cui le famiglie hanno dovuto fare i conti con l’aumento dell’inflazione”.

“Quella dei poli sciistici del Friuli Venezia Giulia – ha aggiunto Fedriga – è un’offerta ampia che offre vantaggi e agevolazioni sia per i residenti sia per i turisti che vengono da fuori regione. Inoltre, grazie all’innovazione tecnologica delle casse automatiche per l’acquisto online dello skipass a Piancavallo, Tarvisio, Ravascletto/Zoncolan e Sella Nevea andremo a ridurre drasticamente le attese e gli ospiti avranno più tempo per sciare”.
Da parte sua l’assessore Bini dopo aver illustrato i dati del 2022-2023 – 833mila primi ingressi e più 15 per cento di presenze rispetto periodo prepandemico – ha dettato i tempi della nuova stagione: apertura l’8 dicembre (chiusura 1° aprile 2024) per tutti poli Fvg ad eccezione della parte alta dell’impianto di Sella Nevea che partirà in anticipo sabato 2 dicembre.
In relazione ai prezzi, ribadendo quello dello skipass giornaliero essere il più conveniente dell’intero arco alpino (44 euro al giorno mentre nel polo più vicino al Friuli Venezia Giulia si pagano 62 euro), Bini ha ricordato le scontistiche speciali riservate agli under 20 (10 euro al giorno) e alle famiglie e la gratuità garantita ai nati dal 2017 al 2021. Inoltre, il primo dato di prevendita che riguarda i tesserati Fisi e Maestri di sci (per il pubblico inizierà il 22 novembre), nei primi giorni ha registrato la vendita record di 903 abbonamenti con un incasso di 175mila euro.

“Abbiamo scelto – ha spiegato l’assessore – di puntare con forza sulle scontistiche per i più giovani, per agevolare le famiglie e favorire l’avvicinamento allo sport. Inoltre, garantiamo la crescita della montagna 365 giorni l’anno, con un piano d’investimenti lungimirante, che negli ultimi cinque anni ha visto la messa a terra di 23,8 milioni per l’ampliamento del demanio sciabile, più servizi e migliorie sugli impianti. Un percorso virtuoso che proseguirà anche nel corso di questa legislatura”.
Dal lato della promozione, Fedriga e Bini sono stati concordi nel riconoscere l’efficacia dell’immagine nuova e coordinata dei poli sciistici regionali all’interno del brand di riferimento ‘Io sono Friuli Venezia Giulia’.
Tra le altre novità presentate: l’apertura di due piste rosse a Sella Nevea, l’introduzione di generatori di neve di nuova generazione più conformi ai principi della sostenibilità ambientale e i pannelli informativi con i bollettini meteo.  La Regione, attraverso PromoturismoFVG gestisce sei poli sciistici: Forni di Sopra/Sauris, Piancavallo, Ravascletto/Zoncolan, Sappada/Forni Avoltri, Sella Nevea e Tarvisio.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità