Seguici su

Eventi & Cultura

Danilo Rea, Ron, Elia Cecino e Perestegi: il dicembre musicale del teatro di Monfalcone

D’Eusanio: “un’occasione straordinaria per apprezzare la ricchezza e la diversità della musica in tutte le sue forme!”

Avatar

Pubblicato

il

Danilo Rea, sarà in concerto al Teatro Comunale di Monfalcone il 1 dicembre

MONFALCONE – “Questo programma di concerti di dicembre è un eclettico e coinvolgente viaggio attraverso diversi periodi e generi musicali: dalla magistrale esecuzione dei capolavori classici come il Concerto n. 2 di Rachmaninov alla Sinfonia “Eroica” di Beethoven, passando per la fusione tra l’opera e il jazz con la partecipazione di Danilo Rea, fino alle esibizioni contemporanee di Ron, ogni evento promette di offrire un’esperienza unica e coinvolgente per gli appassionati di musica. La varietà di stili e di interpretazioni rende questo programma un’occasione straordinaria per apprezzare la ricchezza e la diversità della musica in tutte le sue forme.” In apertura le parole – entusiaste e a ben donde – del direttore del Teatro di Monfalcone Simone D’Eusanio.

Già, perchè la prima stagione musicale firmata dal medesimo sta per entrare nel vivo. E sarà di certo un mese caldo dal punto di vista artistico quello di dicembre per il Marlena Bonezzi di Corso del Popolo a partire proprio da venerdì 1 quando tornerà a calcare il palco del teatro comunale una leggenda vivente del jazz italiano, ladies & gentlemen Danilo Rea. Se in tanti lo conoscono per accompagnare da sempre con il suo pianoforte i big della musica leggera (leggera si fa per dire!) quali Mina, la Mannoia ed un certo Gino Paoli (che nell’ultima occasione gli ha fatto vedere la casa natale) e i più per la sterminata carriera in controtempo, nessuno lo ha ancora mai visto duettare con Maria Callas, Mario Del Monaco, Enrico Caruso, Beniamino Gigli. Sì, avete letto bene! Proprio loro. Duetti in differita, chiamiamoli così, per i quali il prodigio della tecnologia ha potuto estrapolare le voci dei sopracitati – ma in scaletta ce ne sono molti altri – e metterli al servizio del nostro, che a sua volta si metterà al servizio dei più grandi soprani e tenori della storia della lirica. Una serata che si prospetta a dir poco magica.

Tempo di grande classica giovedì 7 dicembre per il recupero del concerto del giovanissimo talento Elia Cecino (classe 2001 e primo italiano a vincere il prestigioso premio Iturbi) che si confronterà nientemeno che con il cosiddetto Rach2, capolavoro al limite delle capacità esecutive composto da Sergej Rachmaninov e spesso ripreso da grandi opere cinematografiche per l’enorme pathos che trasmette. A seguire l’Eroica di Beethoven, altra opera che non ha grande bisogno di presentazioni. Sul palco con Cecino la FVG Orchestra diretta da Paolo Paroni.

Il teatro che esce dalla sua comfort zone per incontrare più gente possibile è uno dei principi del direttore D’Eusanio, si diceva; venerdì 8 alle ore 16 questa vocazione si materializzerà con il concerto per organo di Mario Perestegi. Venue: Duomo di Sant’Ambrogio, ingresso gratuito.

Il programma prenatalizio, straordinariamente eclettico prosegue con un big del cantautorato della nostra grande tradizione. Monfalcone diventa per una sera una città per cantare – parafrasando uno dei suoi più grandi successi – perchè sarà la volta di Ron a scaldare i cuori della platea e della galleria del teatro. In agenda circoletto rosso su giovedì 14. E la corsa al biglietto è già partita.

Interessante, e ad ingresso gratuito, il consueto appuntamento con Dietro le Quinte, presso il foyer del teatro prima degli spettacoli (ore 20), nel quale la critica specializzata introdurrà – arricchendolo con curiosità, aneddoti e spunti agli spettatori – l’evento della serata in un’atmosfera colloquiale da club del teatro.

Per il programma completo: stagione musicale del Teatro Comunale Marlena Bonezzi di Monfalcone

 

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?