Seguici su

Basket

L’Old Wild West Udine scivola a Piacenza

Lorenzo Pegoraro

Pubblicato

il

PIACENZA – Nel turno infrasettimanale valevole per la seconda giornata del girone di ritorno, l’Old Wild West Udine esce sconfitta in trasferta per 69 a 67 per opera dell’Assigeco Piacenza.

I bianconeri, privi del centro Delia, fermato da un risentimento all’adduttore occorsogli nel precedente turno casalingo contro Nardò, hanno disputato un match per larghi tratti deficitario, nettamente al di sotto del loro valore.

I due soli punti finali di scarto non devono, infatti, trarre in inganno: l’APU è stata a lungo l’ombra di se stessa, muovendo male palla in attacco e tirando con pessime percentuali nel tiro dalla distanza, specialità in cui i friulani sono la miglior squadre del girone. Emblematico il primo quarto, terminato 15 a 5 a favore dell’Assigeco, in cui gli ospiti sono riusciti ad andare a segno solamente dalla linea del tiro libero e collezionando un desolante 0/8 nel tiro da tre punti.

Nel proseguo della partita, i bianconeri sono riusciti in alcune occasioni a farsi sotto (21-18 nel secondo quarto, con la tripla del pareggio di Caroti che è uscita; 39-30 nel terzo quarto, dopo due triple di Alibegovic e Clark, i migliori tra i bianconeri), ma troppo spesso la squadra di Vertemati, ben pressata sul perimetro dai padroni di casa, ha perso palloni importanti (ben 15 alla fine) vanificando gli sforzi fatti, mentre in difesa ha sofferto oltremodo il centro americano Skeens (21 punti e 18 rimbalzi).

Un finale pirotecnico ed imprevedibile ha però riaperto la gara proprio nelle battute conclusive del match. Sotto di quattordici lunghezze a poco più di 1′ dal termine, per i bianconeri Clark segna un canestro da tre punti e, nella stessa azione, Alibegovic guadagna due tiri liberi per fallo ricevuto nella lotta a rimbalzo. I 5 punti ottenuti in un amen da Udine mettono in crisi Piacenza, che già probabilmente riteneva di avere vinto, con gli emiliani che perdono successivamente palla con Miller e vengono puniti da Alibegovic che segna un’altra tripla che spinge Udine a -5 (64-59). Sul ribaltamento di fronte, lo stesso Alibegovic commette fallo su Sabatini che fa solo 1 su 2 dalla lunetta, mentre dall’altra parte ancora Clark segna la tripla del -3 ospite (65-62). Torna ancora Sabatini in lunetta che fa stavolta 2/2, ma dall’altra parte ancora il figlio di Teo segna da tre punti (67-65). Alibegovic commette il suo 5o fallo su Gallo che fa 1 su 2 ai liberi e dall’altra parte Clark segna due tiri liberi dopo il fallo ricevuto dallo stesso Gallo (68-67). Per Piacenza questa volta in lunetta va Miller che pure fa 1 su 2. Mancano 7” e l’APU ha in mano il tiro della vittoria: la palla arriva nelle mani di Caroti che segna da tre punti, ma il pallone è stato scoccato un’istante dopo che la sirena finale è già suonata.

L’Old Wild West Udine avrà occasione di rifarsi domenica prossima in occasione del match casalingo contro la Tezenis Verona: gli scaligeri all’andata vinsero per 77 a 69 ed hanno agganciato in classifica proprio i bianconeri. Senza scomodare la finale play-off persa proprio in Veneto due stagioni orsono, le motivazioni, insomma, non dovrebbero mancare agli uomini di coach Vertemati.

UCC ASSIGECO PIACENZA – APU OLD WILD WEST UDINE 69-67 (15-5; 30-18; 49-37)

UCC ASSIGECO PIACENZA: Miller 6, Gallo 4, Manzo NE, D’Almeida, Veronesi 11, Querci 2, Skeens 21, Bonacini, Serpilli 5, Sabatini 14, Filoni 6. All. Stefano Salieri

APU OLD WILD WEST UDINE: Vedovato, Clark 19, Alibegovic 20, Caroti 6, Arletti 6, Gaspardo 7, Da Ros 7, Herdic NE, Zomero NE, Monaldi 2, Ikangi. All. Adriano Vertemati

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?