Seguici su

Cronaca & Attualità

Maltempo a Mortegliano, Riccardi: «Il 2024 sarà l’anno dei ristori»

L’assessore ha elogiato la comunità per la compostezza e la capacità di resilienza

Avatar

Pubblicato

il

MORTEGLIANO – “Il 2023 è stato un anno difficile: dopo aver garantito che i ragazzi potessero andare a scuola e che i poliambulatori fossero aperti ora l’obiettivo è che la casa di riposo, in cui si stanno completando i lavori, possa riaccogliere le persone che sono state temporaneamente ospitate in altre sedi e che i prossimi mesi vedano arrivare i ristori”. Lo ha affermato l’assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi alla comunità di Mortegliano, duramente colpita dagli eventi atmosferici lo scorso anno intervenendo alla Festa patronale di San Paolo, organizzata dalla parrocchia della S.S. Trinità.

Si tratta di una tradizione che si tramanda da generazioni e che quest’anno festeggia la sua 83ma edizione. Nell’occasione Riccardi, sottolineando la compostezza e il senso di resilienza con cui Mortegliano si è rialzata, comprendendo le difficoltà e reagendo in modo da risolvere con intelligenza, ha auspicato che “i ristori che proverranno dal Governo siano adeguati alle necessità; per parte sua la Regione ha fatto il possibile stanziando una cifra senza precedenti, di oltre 150 milioni di euro, per le prime emergenze e sono certo – ha concluso – che il 2024 sarà l’anno dei ristori”.

Riccardi – assieme al presidente del Consiglio regionale Mauro Bordin – ha preso parte alla celebrazione eucaristica in cui il sindaco Roberto Zuliani, in rappresentanza della Comunità civile, simbolicamente consegna il cero pasquale; la Pro loco per conto del mondo associativo offre l’olio per la lampada del SS. Sacramento, e tutta la popolazione, rappresentata dai figuranti dei borghi storici con i loro “gonfaloni”, offre i cesti con i prodotti locali.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

In primo piano