Seguici su

Economia & Lavoro

Un 2023 di successi per l’associazione allevatori FVG: prezzi del latte e boom dell’e-commerce

Il 2023 è stato un anno di importanti successi per l’Associazione Allevatori FVG, caratterizzato da innovazione tecnologica, riorganizzazione strutturale e un mercato del latte altalenante

Avatar

Pubblicato

il

Bovini in Malga Montasio
Bovini in Malga Montasio

L’Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia (AAFVG) ha vissuto un 2023 all’insegna della dinamicità e dell’innovazione. Durante l’assemblea sociale tenutasi presso la sede di Codroipo, il presidente Renzo Livoni ha evidenziato le numerose iniziative che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso, segnalando un bilancio positivo per l’intero comparto.

Riorganizzazione e innovazione

Nel 2023, l’Associazione ha messo in atto una serie di progetti significativi. Livoni ha sottolineato come la riorganizzazione dell’Ufficio Ambiente e Territorio sia stata uno dei principali successi, con un team tecnico che ha fornito oltre 250 consulenze agli allevatori. Questo sforzo ha migliorato la gestione ambientale e territoriale delle attività agricole nella regione.

Progetto “fattorie friulane”

Uno dei punti di forza dell’anno è stato lo sviluppo del progetto di e-commerce “Fattorie Friulane”. Questa piattaforma ha permesso a 63 imprese agricole di commercializzare oltre 400 prodotti, raggiungendo in poco più di un anno oltre 30.000 follower. Il direttore Andrea Lugo ha sottolineato come il progetto abbia registrato un aumento significativo delle vendite nei primi mesi del 2024 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, posizionandosi al secondo posto in termini di gradimento tra i siti di e-commerce agroalimentare.

Investimenti e miglioramenti strutturali

L’Associazione ha effettuato investimenti rilevanti nella sistemazione dello stabilimento di Rodeano per la lavorazione della carne e in Malga Montasio, adeguando le strutture alle normative di sicurezza e migliorando l’efficienza produttiva del caseificio. Questi interventi non solo hanno garantito una maggiore sicurezza nei luoghi di lavoro, ma hanno anche ottimizzato le operazioni di produzione, preparando la Malga Montasio per l’inaugurazione ufficiale in collaborazione con il Consorzio della Dop Montasio.

Produzione e prezzi del latte

Il mercato del latte ha vissuto un 2023 caratterizzato da oscillazioni. Livoni ha evidenziato come i prezzi di vendita del latte abbiano mantenuto livelli piuttosto sostenuti nella prima parte dell’anno, superando i 0,55 euro/litro. Tuttavia, da aprile si è registrata una flessione costante, con un calo sotto i 0,50 euro/litro ad agosto-settembre e un ulteriore discesa a circa 0,47 euro/litro da ottobre. Fortunatamente, i prezzi sono risaliti a 0,50 euro/litro verso la fine dell’anno. La prima parte del 2024 ha visto prezzi oscillare tra 0,48 e 0,50 euro/litro, una stabilizzazione che potrebbe offrire un po’ di respiro agli allevatori.

Nonostante il dinamismo del settore, la produzione di latte ha subito una riduzione significativa nel 2023, con un calo del 7,57% rispetto al dato medio italiano del 7,77%. Friuli Venezia Giulia è tra le regioni più colpite, dopo Lazio e Campania, con una produzione di 240.101 tonnellate contro le 259.775 tonnellate del 2022. Tuttavia, i primi tre mesi del 2024 hanno registrato un aumento dell’1,19% rispetto allo stesso periodo del 2023, un dato che fa ben sperare per il futuro.

Prospettive future

Guardando al futuro, le prospettive di crescita per l’Associazione Allevatori FVG appaiono positive. La combinazione di innovazione tecnologica, riorganizzazione strutturale e una gestione efficiente delle risorse promette di consolidare i successi ottenuti nel 2023. Livoni e Lugo si sono detti fiduciosi che l’anno appena iniziato possa portare ulteriori miglioramenti e opportunità per gli allevatori della regione.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità