Seguici su

Cultura

Suns Europe apre nel segno di Friuli e Occitania!

Pubblicato

il

Ci siamo! Prende il via l’ottava edizione di Suns Europe: il festival delle arti in lingua minorizzata organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane, col sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, dell’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e la collaborazione dell’Istituto Basco Etxepare e di numerosi soggetti pubblici e privati, locali e internazionali.

IL 30 GIUGNO – Si comincia a Udine, il 30 giugno alle 21, con il concerto di Loris Vescovo (ingresso gratuito). In questo evento targato Suns Friûl il cantatore porterà sul palco di piazza Libertà (teatro Palamostre in caso di pioggia) i brani raccolti nel suo quinto disco: “Adalt”. Come il precedente, “Penisolâti” (Targa Tenco 2014), anche questo lavoro è un raffinato compendio di colori presi in prestito da popoli di latitudini diverse. Ad accompagnare Loris in questo viaggio sonoro ci sarà anche una nuova band capace di rompere la tradizione per lanciarsi verso luoghi inesplorati formata da Massimo Silverio, Nicholas Remondino e Leo Virgili.

IL 1° LUGLIO – Il festival che porta ancora una volta in Friuli musica, cinema, teatro e letteratura declinati nelle lingue minoritarie del Vecchio Continente proseguirà il primo luglio al Visio Garden (Visionario, via Asquini), alle 19, dove è in programma «È begut de libertat…»: incontro plurilingue con la cantautrice occitana Alidé Sans. L’evento (ingresso gratuito), organizzato in collaborazione con il CEC – Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, sarà moderato da Marco Stolfo e condurrà il pubblico alla scoperta della Val d’Aran, una vallata pirenaica all’interno della Comunità autonoma della Catalogna in cui si parla la lingua d’òc. Ambasciatrice d’eccezione di questo microcosmo unico è la giovane attivista e cantautrice Alidé Sans, i cui brani in occitano aranese affrontano temi universali con una spiccata attenzione per il sociale.

IL 2 E 3 LUGLIO – Si tornerà alla musica il 2 e 3 luglio con le esibizioni proprio di Alidé Sans (ingresso gratuito). Il 2 luglio, dalle 21, sarà ospite della Cjase di Catine, a Villalta di Fagagna, il giorno seguente, alla stessa ora, sarà invece alla Corte di via Canonica 25, a Lavariano (all’auditorium in piazza “S. Paolino”, in caso di pioggia). La “poesia libertaria” di questa autrice si sposa coi ritmi globali di soul, rock ed hip hop, restituiti in una forma acustica diretta e coinvolgente. Conoscere Alidé è un’occasione per viaggiare in uno dei luoghi linguisticamente più interessanti d’Europa attraverso la sensibilità di un’artista giovane ma estremamente consapevole della propria identità.

SUNS EUROPE – Suns Europe (da giugno a novembre 2022) è il festival europeo delle arti performative in lingua minorizzata (termine che indica le lingue cui viene negata la possibilità di essere utilizzate in maniera normale e paritaria in tutti gli ambiti della vita quotidiana). Nato nel 2009 in Friuli, cuore multilingue dell’Europa, Suns (friulano: suoni) era un concorso musicale per le comunità minoritarie dell’Europa alpino-mediterranea. Il festival si è poi evoluto in Suns Europe, un luogo di incontro e di scambio tra artisti di gruppi linguistici minoritari del continente e un’occasione per tutte le comunità europee di prendere coscienza dei propri diritti linguistici, nonché dell’importanza del pluralismo culturale come patrimonio, diritto e opportunità per tutti, in Friuli e non solo. Il Festival è organizzato dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane col sostegno finanziario della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, dell’ARLeF – Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli e il contributo dell’Istituto Basco Etxepare, delle associazioni Amîs da Mont Quarine e Damatrà, del CEC Centro Espressioni Cinematografiche. Inoltre si avvale della collaborazione di numerosi soggetti pubblici e privati quali i Comuni di Artegna, Mortegliano, Moruzzo, Pozzuolo del Friuli e Romans d’Isonzo, l’associazione Amici del Teatro di Artegna, la Società Filarmonica di Pozzuolo del Friuli, il Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” di Romans d’Isonzo, il circolo Cas*Aupa di Udine e le associazioni Inniò, Babel (Sardegna) e Stichting REUR (Bassa Sassonia). Suns Europe ha il merito di trasformare il Friuli in un crocevia di culture, lingue e artisti, creando contaminazione e confronto, dando spazio a una produzione artistica di assoluto valore.

Tutto il programma e le info sono su www.sunseurope.com e sulla pagina Facebook | Instagram |