Seguici su

Cronaca & Attualità

Visita a sorpresa del sindaco alla mensa della scuola Pellico

Sopralluoghi che si aggiungono a quelli regolarmente effettuati da parte dei tecnici comunali, della tecnologa alimentare e dai genitori della Commissione Mensa

Avatar

Pubblicato

il

UDINE – Il sindaco Alberto Felice De Toni, accompagnato dall’assessore all’Istruzione e Cultura Federico Pirone e dal dirigente del servizio Istruzione Antonio Impagnatiello ha sorpreso con una visita i bambini della scuola primaria Silvio Pellico di Sant’Osvaldo. L’obiettivo del primo cittadino era quello di verificare personalmente le condizioni della struttura e in particolare del servizio mensa, gestito dalla ditta Camst, come per tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado. Si tratta del quinto sopralluogo a sorpresa effettuato dall’assessore e dal dirigente dall’inizio dell’anno scolastico. Nelle precedenti visite l’esponente della Giunta aveva monitorato la situazione nelle scuole Sorelle Agazzi, Carducci, Valussi e Primo Maggio, dopo l’affidamento del servizio, in virtù dei recenti bandi, alle imprese Camst e Cir Food.
Sopralluoghi che si aggiungono a quelli regolarmente effettuati da parte dei tecnici comunali, della tecnologa alimentare e dai genitori della Commissione Mensa.

La scuola primaria Silvio Pellico, in via San Pietro 70 a Sant’Osvaldo, ospita 124 bambini. Circa la metà frequenta il doposcuola. Il menù di oggi prevedeva pasta al ragù vegetale, scaloppina di pollo, cappucci e finocchi come contorno. Sul tavolo anche cestini di pane e mele, la frutta di fine pasto. I bimbi e anche il sindaco hanno apprezzato il pasto al termine del quale si sono resi protagonisti di un breve momento di divertimento e leggerezza. prima dell’inizio delle attività pomeridiane in classe. “E’ fondamentale monitorare con attenzione i nuovi contratti sottoscritti dall’amministrazione comunale” ha spiegato il sindaco De Toni, “per poter verificare concretamente le forniture e la qualità degli alimenti serviti nelle nostre scuole. Ho partecipato con piacere alla visita a scuola Pellico perchè la scelta di questa amministrazione è stata chiara: privilegiare la qualità e favorire la salute e il benessere delle nuove generazioni , considerando che una educazione alimentare sana comincia dalla scuola. Adesso è importante verificare che tutto proceda per il meglio e correggere il tiro con tempestività qualora ci fossero dei disservizi”.

I numeri relativi alla ristorazione scolastica registrano un aumento di adesioni rispetto all’anno scolastico 2022-2023. In particolare alla scuola Pellico ci sono 121 bambini iscritti, i quali fruiscono del servizio mensa nella giornata di lunedì, quando è previsto un rientro obbligatorio. Negli altri giorni della settimana sono 63 le bambine e i bambini che mangiano a scuola e si fermano nel dopo pranzo per le attività pomeridiane del doposcuola, gestito dalla cooperativa Aracon. “Abbiamo l’intenzione di presidiare con attenzione la qualità del servizio. Un lavoro svolto già in sede dell’assegnazione del bando della ristorazione scolastica della primaria e secondaria di primo grado, quando, non appena insediati, avevamo modificato diversi criteri e in particolare l’importo a base d’asta, ovvero il prezzo del pasto al Comune, portandolo da 6 euro a 6.40, facendo un investimento sulla qualità dell’offerta e del servizio che vogliamo siano assicurati. Una scelta per aumentare la qualità senza pesare sul bilancio delle famiglie, con le quali, tramite la Commissione Mensa, stiamo avendo un ottimo rapporto di collaborazione”.

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità