Seguici su

Basket

L’OWW Udine non ha pietà di Cividale

Lorenzo Pegoraro

Pubblicato

il

CIVIDALE DEL FRIULI – L’Old Wild West, nel match esterno di sabato sera, fa un bel regalo ai suoi tifosi imponendosi sulla Gesteco Cividale per 92 a 59.

Il punteggio dice quasi tutto su un match che ha visto sul parquet una squadra in condizione, con un gioco rodato e con legittime ambizioni di altissima classifica ed un’altra che, ormai da qualche settimana, sta soffrendo di una involuzione, più caratteriale che tecnica, che non le permette di competere con le formazioni più forti come avveniva la scorsa stagione. Il patron cividalese Micalich, colpito da un grave lutto nelle ultime ore (condoglianze da parte nostra), ha già promesso un paio di rinforzi a stretto giro per raddrizzare la rotta.

All’andata, l’APU vinse con i ducali per 90 a 80 dopo una partita combattuta, molto diversa da quella del girone di ritorno, eppure una caratteristica ce l’hanno in comune, ovvero l’ottima prestazione da tre punti dei bianconeri, macchiata solo un po’ nel finale di “garbage time”. In particolare, capitan Monaldi nel solo primo quarto ha realizzato un 4/5 dalla distanza che ha avuto un peso importante per indirizzare da subito la gara a favore degli ospiti.

Nel secondo quarto Udine ha incrementato il vantaggio non solo con i suoi canestri frutto di un’ottima circolazione di palla (un piacere vedere come gira la palla tra i 5 cinque in campo), ma anche con una difesa attenta che ha impedito ai padroni di casa di andare a canestro nei primi 5′ del tempetto (a rompere gli induci è il giovane Marangon dalla lunetta). L’OWW è schizzata via sul +20 (33-53) con i tiratori di casa Redivo, Mastellari e Rota che totalizzano la miseria di 15 punti insieme.

La ripresa è servita solo per certificare la superiorità di Udine e la crisi, evidenziata da palle perse e tiri “sballati”, di Cividale. Gli ospiti sono arrivati anche a 42 punti di vantaggio (43-85) e han potuto permettersi di mandare in campo nei minuti finali i giovani Herdic (che segna ancora, dopo Chiusi) e Agostini prima dei festeggiamenti finali.

L’ultima partita dell’anno vedrà opposta all’Old Wild West la Sella Cento degli ex Mussini e Palumbo che ha appena inserito un certo Delfino nel motore. Palla a due al Carnera venerdì 29 dicembre alle ore 20.30.

UEB Gesteco Cividale – Apu Old Wild West Udine 59-92 (23-29, 33-53, 41-71)

UEB Gesteco Cividale: Eugenio Rota 12 (1/2, 3/8), Leonardo Marangon 9 (2/4, 1/4), Matteo Berti 8 (3/4, 0/0), Giacomo Dell’agnello 7 (2/2, 1/1), Lucio Redivo 6 (2/4, 0/3), Gabriele Miani 6 (3/6, 0/1), Nicolò Isotta 6 (3/6, 0/2), Martino Mastellari 3 (0/1, 1/4), Vincent Cole 2 (1/4, 0/4), Davide Pittioni 0 (0/0, 0/0), Giacomo Furin 0 (0/0, 0/0), Luciano Dri 0 (0/0, 0/0). All. Pillastrini.

Apu Old Wild West Udine: Diego Monaldi 24 (0/0, 8/12), Raphael Gaspardo 12 (3/7, 0/0), Marcos Delia 12 (5/6, 0/0), Lorenzo Caroti 12 (0/0, 3/7), Mirza Alibegovic 11 (3/6, 1/5), Jason Clark 10 (0/2, 3/6), Iris Ikangi 4 (2/4, 0/2), Matteo Da ros 3 (0/2, 1/1), Jacopo Vedovato 2 (0/0, 0/0), Amer Herdic 2 (1/1, 0/0), Matteo Agostini 0 (0/0, 0/1). All. Vertemati.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?