Seguici su

Basket

Udine vince a Trapani e stacca Cantù di 4 lunghezze

Pubblicato

il

Giuri contro Trapani (foto APU)

TRAPANI – “In questi tre anni da capo-allenatore, facendo il confronto con le formazioni che hanno poi vinto il campionato, Udine è la squadra che finora mi ha impressionato di più, soprattutto nelle piccole cose: non ti lasciano scampo, non ti lasciano respirare, giocano tranquilli e sanno sempre dove fare andare il pallone”, parole e musica dell’allenatore della Control Trapani Parente dopo la sconfitta della sua squadra con l’OWW Udine per 88 a 73.

Un’attestato di stima e di ammirazione non da poco, che vanno ad un’APU che ha vinto in Sicilia la sua 21a partita di questo campionato (3 le sconfitte) dando la sensazione di non potere mai perdere il confronto. La differenza di caratura tecnica e fisica in campo a favore dei friulani ha pesato sin dall’inizio del match, in cui i bianconeri hanno mostrato una asfissiante difesa ed un giro-palla efficace e divertente.

Udine è giunta al match priva dell’americano Walters (influenzato) e con un volo che, causa vari ritardi, ha consentito ai giocatori di arrivare in albergo solo alle 5 di mattina. Dall’altra parte, pure Trapani lamentava assenze importanti, in primis quella del centro Childs, ma l’impressione è che, pure al completo, poco ci sarebbe stato da fare contro la Boniciolli’s band.

I quintetti “piccoli”, causa forza maggiore, di Trapani, hanno costretto pure Boniciolli ad utilizzare quintetti atipici, spostando Esposito nel ruolo di centro e sfruttando maggiormente la dinamicità e la precisione al tiro degli esterni. Non è, perciò, un caso che a brillare in attacco tra i bianconeri siano stati un Cappelletti magistrale (12 punti, 6 assist) e un preciso Mussini (16 punti con 4/5 da tre punti), oltre ad un “chirurgico” Antonutti, sempre pronto a castigare dalla lunga e dalla media ogni disattenzione difensiva dei padroni di casa (11 punti con 4/6 al tiro).

La vittoria con Trapani consegna all’OWW il primo posto in classifica con 4 punti di vantaggio su Cantù, uscita sconfitta nel confronto con l’Urania Milano. Proprio giovedì prossimo, al palasport Carnera alle ore 20.00, ci sarà il confronto con i canturini in uno dei big-match dell’intero campionato friulano. Cadute le limitazioni di capienza per il Covid, al palasport dei Rizzi è atteso il pubblico dei grandi eventi.

2B CONTROL TRAPANI – APU OLD WILD WEST UDINE 73-88 (12-24, 35-47, 51-62)

2B CONTROL TRAPANI: Wiggs 11 punti, Basciano, Tomasini 3, Romeo 5, Guaiana 4, Longo, Dancetovic ne, Mollura 12, Massone 12, Minore ne, Kovachev, Taflaj 26. All. Daniele Parente.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 12 punti, Mussini 16, Pieri 2, Antonutti 11, Esposito 6, Giuri 12, Nobile 4, Pellegrino 6, Italiano 6, Lacey 5, Ebeling 8. All. Matteo Boniciolli.