Seguici su

Musica

Borghi Swing: a Marano inizia la lunga stagione dei concerti in FVG

Velliscig: “senza dubbio uno dei festival più riusciti degli ultimi anni!” In calendario i Tinissima di Bearzatti, Enrico Rava, Roberto Gatto, gli omaggi a Nino Rota ed Henry Mancini ed il concerto all’alba con Bella Ghazaryan tra i protagonisti della settima edizione

Avatar

Pubblicato

il

Marano Borghi Swing: quattro giorni di concerti in un'atmosfera impagabile
Marano Borghi Swing: quattro giorni di concerti in un'atmosfera impagabile (© Angelo Salvin)

MARANO LAGUNARE – “Il fortunato incontro fra un luogo con gente ospitale e socievole che provvede a creare un piacevole clima di ogni genere, la bellezza naturalistica ed architettonica di Marano e la sua laguna, l’atmosfera serenissima di vicoli e piazzette, una cucina assolutamente a km zero proposta dai pescatori e dalle realtà locali, il godere in totale libertà di accesso a concerti di grande qualità e non ultimo il fatto di mettere in contatto persone che conoscono poco il jazz, il blues, lo swing attraverso proposte moderne – che creano empatia nell’ascolto, sorseggiando un buon calice di vino – creando una naturale voglia di ritrovarsi e stare assieme!” Alla domanda – noi lo sappiamo, ma come descriveresti il segreto di Marano Borghi Swing a chi si approcciasse a venire per la prima volta – king Giancarlo Velliscig sciorina questo elenco (ridotto da chi scrive!) di qualità, caratteristiche e peculiarità della rassegna che come ogni anno apre la stagione dei festival estivi nel FVG.

“Una soddisfazione personale” rincara il patron di Euritmica, per questa sorta di warm up balneare di Udin&Jazz (a luglio) “dove la spontaneità regna nella quattro giorni musicale che riesce a mettere sempre a proprio agio chiunque, dove tutti sono contenti di venire… sia a suonare che ad ascoltare!”

I Tinissima 4et di Bearzatti, il nuovo progetto di Federico Missio, la storia del jazz italiano ovvero Enrico Rava, il quintetto di Ermes Ghirardini, Gulliver by Maurizio Brunod, Danilo Gallo e Massimo Barbiero saranno alcuni dei nomi tra i protagonisti della kermesse. Ed ancora Roberto Gatto anche lui in quintetto, gli omaggi a Nino Rota e Henry Mancini e l’energia dei Funkimage a chiudere, le altre proposte.

“Il calendario è all’insegna della realtà regionale: ho voluto mettere assieme nel programma giovani da un parte e il poter rincontrare musicisti che da anni (e per vari motivi) avevano sospeso l’attività, dall’altra. Lo zoccolo duro dei jazzisti friulani, nuove proposte, e naturalmente anche nomi di livello nazionale ed internazionale” prosegue GV.

E tra le novità da segnalare quella del concerto all’alba di domenica mattina: si chiama Bella Ghazaryan, studia al conservatorio di Udine ed è di origini armene: “ha già preso parte a vari progetti molto interessanti e ci condurrà – pianoforte e voce, e qualche percussione – ad un piacevole risveglio in armonia nell’oasi meravigliosa della laguna. Canti armeni in scaletta, perchè lo sostengo da una vita… la musica fa incontrare tutte le culture!” E’ la conclusione di Giancarlo Velliscig dandoci appuntamento all’ultimo fine settimana di giugno.

Programma completo (27-30 giugno, tutti i concerti sono ad ingresso libero) ed orari su Marano Borghi Swing 2024

Enrico Rava. Sarà il protagonista della serata di venerdì 28 giugno

Continua a leggere le notizie di Diario FVG e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?