Seguici su

Basket

In casa l’APU non ha pietà neanche di Nardò

Lorenzo Pegoraro

Pubblicato

il

Arletti in schiacciata contro Nardò

UDINE – Non conosce sosta la marcia casalinga dell’Old Wild West Udine che regola i pugliesi dell’HDL Nardò per 79 a 57 ed inanella i primi due punti del girone di ritorno.

La squadra allenata dal bravo coach Di Carlo era giunta in Friuli sull’onda delle sette vittorie consecutive appena raccolte, ma era anche priva di due giocatori importanti come la guardia americana Smith e l’ala piccola Nikolic.

Contro una formazione, come quella friulana, in cui gli ingranaggi risultano, con il passare del tempo, sempre meglio oliati e che è forte di una rotazione a dieci uomini, gli ospiti hanno resistito fino all’ultimo quarto quando i bianconeri, comunque praticamente sempre in vantaggio dall’inizio dell’incontro, hanno chiuso l’incontro raggiungendo il massimo vantaggio di +22 proprio nel finale.

La forza del gruppo di casa la si è notata quando, per un risentimento muscolare all’adduttore, l’argentino Delia ha dovuto rimanere seduto in panchina per oltre metà gara dopo i 11′ disputati sul parquet. Nonostante l’assenza del centro titolare dei padroni di casa, i lunghi avversari Iannuzzi, Borra e Ferrara hanno comunque perso la lotta a rimbalzo, vittime dell’aggressività difensiva e dell’organizzazione dei bianconeri nonché dei minuti di qualità sotto le plance (quasi 14′) di un Vedovato che ha messo ancora una volta in mostra il suo repertorio fatto di difesa, rimbalzi e stoppate.

Con una palla che, salvo qualche disattenzione a metà campo che è costata qualche “persa” di troppo, ha girato ancora una volta velocemente e con precisione  sia sul perimetro sia in area (14 gli assist complessivi a referto), in attacco i bianconeri han trovato una prestazione importante da Alibegovic (18 punti spalmanti su tutta la gara) e da un Monaldi che continua a stupire per la precisione da tre punti (12 punti, con 4/7 da tre).

Mercoledì la serie A2 ha in programma un turno infrasettimanale che vede l’Old Wild West Udine andare in trasferta sul campo dell’Assigeco Piacenza. Un banco di prova importante contro una formazione di talento e di stazza fisica prima dell’importante impegno casalingo di domenica prossima contro la Scaligera Verona.

Apu Old Wild West Udine – HDL Nardò Basket 79-57 (17-13; 44-30; 64-50)

Apu Old Wild West Udine: Mirza Alibegovic 18 (4/5, 2/4), Diego Monaldi 12 (0/0, 4/7), Jason Clark 10 (2/5, 2/5), Gianmarco Arletti 8 (2/2, 0/2), Raphael Gaspardo 6 (3/4, 0/1), Iris Ikangi 6 (0/1, 1/3), Lorenzo Caroti 5 (1/1, 1/7), Marcos Delia 5 (2/3, 0/0), Jacopo Vedovato 5 (2/2, 0/0), Matteo Da ros 4 (2/3, 0/1), Amer Herdic n.e., Michele Zomeron.e.. All. Vertemati.

HDL Nardò Basket: Lorenzo Baldasso 11 (1/3, 3/4), Matteo Ferrara 9 (4/6, 0/0), Antonio Iannuzzi 9 (3/6, 0/1), Matteo Parravicini 9 (3/4, 1/5), Jacopo Borra 7 (3/5, 0/1), Wayne Stewart jr 6 (3/7, 0/1), Andrea La torre 5 (1/2, 1/5), Lorenzo Maspero 1 (0/3, 0/1), Andrea Donda n.e., Gabriele Barbone n.e.. All. Di Carlo.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?