Seguici su

Basket

Termina con una sconfitta a Rimini la stagione regolare dell’APU

Udine chiude la stagione regolare con una sconfitta 78-73 a Rimini. Nonostante l’assenza di Alibegovic e l’attesa per De Laurentiis, la squadra conferma un momento difficile. Rimonta tardiva nonostante il miglioramento nella ripresa.

Lorenzo Pegoraro

Pubblicato

il

Delia a canestro contro Rimini (foto APU)

RIMINI – Termina con una sconfitta di misura per 78 a 73 la stagione regolare dell’Old Wild West Udine che perde in trasferta contro la Riviera Basket Rimini. La partita contava relativamente poco per la classica – Udine era e rimane al 3o posto – ma il risultato conferma il periodo di appannamento fisico della formazione friulana, reduce dalla sconfitta al Carnera contro Forlì ed in un momento di forma di alcuni giocatori tutt’altro che brillante.

I bianconeri, a parziale scusante, avevano fuori dai giochi Alibegovic, vittima di un attacco influenzale, e non han ancora fatto debuttare il lungo De Laurentiis, ormai completamente ripreso dopo l’operazione al ginocchio. Oltre a loro, dovrà riacquistare maggiore minutaggio la guardia-ala Arletti, messo sul parquet per soli 5′ da coach Vertemati ed evidentemente ancora “arrugginito” dopo lo stop di due mesi.

Il match è stato a lungo nelle mani di Rimini che, con un ottimo secondo quarto ed i canestri di uno scatenato Johnson si portava avanti fino al +17 di metà incontro. Dall’altra parte Udine non difendeva con la dovuta intensità ed in attacco, a parte qualche incursione di Clark e dei buoni pick n’ roll conclusi da Delia (il migliore dei bianconeri), aveva poco dai suoi giocatori,

Nella ripresa, i bianconeri sono rientrati con ben altro atteggiamento sul parquet, mettendo in campo una difesa attenta e recuperando diverse carambole offensive. In attacco, oltre a Clark ed ad un intraprendente Caroti, i friulani han trovato anche dei buoni canestri da parte di Monaldi. Sono state due triple del capitano bianconero a riportare Udine nell’ultimo quarto prima a -8 (65-57) e poi a -7 (69-62). La rimonta bianconera è giunta, però, tardiva, con Rimini che è riuscita a chiudere la contesa con un canestro da sotto di Johnson e con due liberi di Marks, prima che Caroti, con una tripla, fissasse il punteggio sul 78 a 73 finale.

Spazio ora alla c.d. Fase ad orologio che vedrà affrontarsi le squadre dei due gironi di serie A2. Per Udine il primo impegno è casalingo e la vedrà opposta domenica prossima all’Urania Milano degli ex Amato e Beverly.

RIVIERABANCA BASKET RIMINI – APU OLD WILD WEST UDINE 78-73 (24-22, 49-32 , 59-49)

RivieraBanca Basket Rimini: Justin Johnson 19 (8/11, 0/1), Derrick Marks 17 (2/7, 1/1), Alessandro Simioni 13 (6/6, 0/1), Giovanni Tomassini 10 (2/3, 2/6), Alessandro Grande 9 (1/2, 2/6), Andrea Tassinari 3 (0/0, 1/2), Stefano Masciadri 3 (1/1, 0/1), Simon Anumba 2 (1/5, 0/0), Alessandro Scarponi 2 (1/1, 0/2), Francesco Pellegrino n.e., Adamu adam Abba n.e. (0/0, 0/0), Simone Bonfè n.e.. All. Dell’Agnello.

Apu Old Wild West Udine: Jason Clark 18 (3/7, 2/5), Marcos Delia 16 (6/7, 0/0), Lorenzo Caroti 16 (0/4, 3/8), Diego Monaldi 9 (0/1, 3/8), Iris Ikangi 8 (0/1, 2/6), Matteo Da ros 4 (2/6, 0/2), Raphael Gaspardo 2 (1/2, 0/2), Gianmarco Arletti 0 (0/0, 0/0), Benjamin Marchiaro 0 (0/0, 0/0), Jacopo Vedovato n.e., Michele Zomero n.e.. All. Vertemati.

Clicca per commentare

You must be logged in to post a comment Login

Tu cosa ne pensi?